339 4296687 [email protected]

Da tempo hai aperto il tuo sito o blog, ma non sei soddisfatto dei risultati che hai ottenuto. Forse l’elemento sul quale dovresti intervenire consiste nell’ottimizzare l’esperienza utente sul tuo blog in modo che le persone amino visitarlo, leggerne i contenuti e condividerli.

Se, infatti, dal tuo blog dipende anche il tuo lavoro, la tua visibilità, il rapporto con i clienti, allora sarà davvero necessario cominciare a pensare a come ottimizzarlo, a come renderlo più accattivante sotto ogni profilo.

Eccoti qualche consiglio che potrai mettere in pratica per iniziare a diventare un vero esperto nella gestione del tuo spazio sul web.

Ottimizzare il tuo blog con il giusto target

Forse non ti sei neppure posto il problema nel momento in cui hai aperto il tuo blog, ma per riuscire a scrivere in modo accattivante dovresti anche avere un’idea, abbastanza precisa, di chi potrebbe essere il tuo lettore potenziale.

Quali sono i tuoi lettori ideali, e che cosa vorrebbero poter leggere? Per identificare il lettore che potrebbe passare del tempo di qualità sul tuo blog dovresti cercare di tracciarne un breve identikit.

Questo potrà comprendere la sua età, il sesso, la professione e anche un’indicazione in merito agli interessi.

Ottimizzare il tuo blog migliorando i contenuti

Dopo aver capito chi potrebbe essere interessato a leggere il tuo blog, ora dovrai anche mettere a punto una strategia che ti consenta di “tenere ancorato” il lettore alla pagina.

Se, infatti, i contenuti da te realizzati sono difficili da leggere, fanno perdere il filo al lettore, oppure sono prolissi, potrebbero non aiutarti nella tua impresa di acquisire un pubblico fedele.

Per questo motivo, lavorando sui contenuti dovresti cominciare dalla leggibilità degli stessi.

Per migliorare la leggibilità di un blog sarà necessario organizzare i suoi contenuti in modo da far concentrare l’utente solo su ciò che tu stai spiegando con la parola scritta.

In particolare, dovresti mettere in atto alcune di queste strategie:

  • Cerca di scrivere frasi brevi, non troppo articolate, che ti consentano di non perdere l’attenzione dell’utente nel momento in cui starà leggendo il tuo contenuto;
  • Evita di porre all’interno della pagina delle distrazioni, che possono essere costituite dalla presenza di widget, di banner pubblicitari o di continui richiami ad altri contenuti;
  • Utilizza la grafica nel modo giusto: usa i grassetti, gli spazi bianchi, e magari anche il rosso, così da guidare letteralmente l’esperienza dell’utente sul tuo blog.

 

Oltre alla leggibilità, per ottimizzare l’esperienza utente sul tuo blog dovresti anche cercare di rendere il più chiaro possibile il suo contenuto.

Evita i termini troppo altisonanti, e cerca sempre di utilizzare un linguaggio che sia adatto al tuo tipo di audience.

Ottimizzare l’esperienza utente sul tuo blog per chi voglia seguirti

Un blog non può dirsi “di successo” nel caso in cui non abbia alcun lettore fedele. Saranno, infatti, gli utenti più assidui a rendere il tuo spazio sul web memorabile.

Per consentire ai lettori di poterti seguire nel tempo dovrai invitarli ad iscriversi alla tua newsletter, o comunque a quello che sarà il tuo programma di feed.

Essenzialmente, tramite l’inserimento di un indirizzo di posta elettronica, l’utente potrà rimanere sempre aggiornato in merito all’aggiunta di nuovi contenuti e nuovi post all’interno del tuo blog.

Tuttavia, in molti casi la registrazione ai blog diventa difficoltosa: l’utente fa fatica a trovare il modulo per l’iscrizione e, anche alla fine di questa, in tanti casi non saprà cosa aspettarsi dalla sottoscrizione stessa.

Quindi, per rendere più semplice anche questa parte dell’esperienza utente sul tuo blog dovresti:

  • Inserire un semplice form di iscrizione, che dovrebbe essere presente su tutte le pagine del tuo blog;
  • Mettere in evidenza la possibilità di iscriversi, ma senza pressare troppo l’utente (ad esempio con l’inserimento di continui banner popup);
  • Indicare con chiarezza all’utente quale sia lo scopo dell’iscrizione al blog;
  • Incentivare la sottoscrizione, magari regalando qualcosa a chi la faccia: contenuti esclusivi, anteprime e documenti da scaricare.

In questo modo potrai iniziare ad avere un pubblico assiduo, che amerà leggerti e che aspetterà con trepidazione la pubblicazione del tuo nuovo contenuto.

Ottimizzare l’esperienza utente sul tuo blog migliorando la navigazione

Entrare in un sito che sia difficile da consultare è un’esperienza davvero frustrante, e tu non vuoi che i tuoi lettori si sentano così!

Per questo motivo dovrai cercare di rendere il più possibile semplice la navigazione all’interno del tuo blog.

Dovrai organizzare i contenuti utilizzando menu e riferimenti che non facciano sentire il lettore “perso”.

In particolare, dovresti:

  • Inserire una piccola sezione che consenta di visualizzare tutte le categorie trattate all’interno del tuo blog;
  • Rendere i menu user friendly, consentendo all’utente di visualizzarli senza dover perdere tempo per ritrovare ciò che stia cercando;
  • Ottimizzare il tuo blog anche per i diversi dispositivi che i lettori potrebbero utilizzare, dal computer, al tablet, sino al cellulare.

 

Ottimizzare l’esperienza utente sul tuo blog anche nella condivisione

Infine, non esiste un blog di successo senza la condivisione dei suoi contenuti.

Molti siti, infatti, hanno iniziato ad essere letti da moltissimi utenti grazie alla loro presenza sui social.

Per questo motivo, dovresti anche cercare di ottimizzare il più possibile il percorso che l’utente dovrà fare nel condividere i tuoi contenuti sui social network.

Al fondo di ogni post ricordati di inserire gli appositi “bottoni” per la condivisione di ciò che avrai pubblicato.

Proprio questi bottoni dovrebbero essere non solo evidenti, ma anche armonizzati a livello di aspetto rispetto alla grafica del resto del blog.

 

Share This