Come decidere il prezzo del tuo prodotto o servizio digitale
Dicembre 4, 2019
Rispondere alle recensioni negative sui tuoi prodotti
Dicembre 7, 2019

Vendere digitalmente: quali sono gli strumenti migliori per convertire all’acquisto?

Quando decidi di effettuare le vendite online puoi sfruttare diversi strumenti che ti permettono di convertire all’acquisto, ovvero fare in modo che un semplice visitatore possa essere convinto nel procedere nella compera.

In questo articolo, vediamo insieme quali sono gli strumenti migliori per convertire i tuoi utenti in clienti paganti e come fare ad usare questi strumenti nel modo migliore per sfruttarne al massimo le loro potenzialità.

Convertire all’acquisto con la landing page promozionale

Il primo strumento che puoi sfruttare per convertire un visitatore da tale a cliente che compra quel bene o servizio, vi è la landing page promozionale.

Un esempio di layout per una landing page promozionale

Questo strumento, se impostato nel modo corretto, può da solo convertire gran parte dei tuoi visitatori in clienti paganti: ciò per il semplice fatto che ogni informazione viene descritta in modo ottimale.

La Landing Page viene realizzata con il preciso scopo di generare curiosità e senso di necessità nei confronti dell’utente che la visita e può diventare uno strumento di marketing davvero devastante.

Va da se che per far si che la landing page funzioni anche in senso pratico, oltre che teorico, è necessario che la sua struttura e la sua grafica vengano pensate con cura ed attenzione per far si che l’insieme di questi due fattori suscitino nell’utente finale il desiderio di acquistare il tuo prodotto.

Come costruire una buona landing page promozionale

Ecco alcuni punti chiave per costruire la tua landing page di successo:

  • Utilizza poco testo. Punta ad una comunicazione completa e quanto più diretta possibile, senza allungare inutilmente il brodo delle tue frasi.
  • Utilizza elenchi puntati e numerati per generare interesse e facilitare la lettura della pagina.
  • Utilizza elementi grafici per trasmettere i giusti messaggi ai tuoi lettori.
  • Mostra

Utilizzando questi consigli, la lettura viene snellita e se si aggiunge la formattazione, ovvero grassetto e titoli di paragrafi scritti con caratteri di dimensioni superiori, la lettura viene stimolata visto che il lettore riesce a percepire quella sensazione di cura nei contenuti che, molto spesso rappresenta un valore aggiuntivo che rende le landing page efficaci.

Oltre alla cura della formattazione del testo è necessario anche prendere in considerazione la presenza dei vari contenuti multimediali, come video e foto, che riescono a garantire il massimo successo. Ricorda:

Un’immagine vale più di mille parole! (ed al giorno d’oggi è sempre più vero)

Ricorda infine di aggiungere della Call To Action nella landing page, in modo da invitare direttamente il tuo lettore ad acquistare il tuo prodotto.

Le pagine social e la conversione

Un secondo strumento che consente di rendere le vendite del proprio prodotto migliori è rappresentato dalle pagine social.

La struttura schematica di una padina social su Facebook

Come credo tu già sappia, al giorno d’oggi i social network hanno il potere di mettere in contatto la tua realtà con decine di migliaia di potenziali clienti, con la semplice spesa di un capitale pubblicitario.

Non c’è bisogno di spendere grosse somme per cominciare a pubblicizzare il tuo prodotto. Si può partire anche con poche decine di euro alla settimana ed ottenere dei risultati davvero interessanti. Ovviamente a patto di avere un profilo social professionale e curato!

Utilizzare le piattaforme social per incrementare le vendite dei propri prodotti rappresenta una scelta ottimale che chiunque faccia business online dovrebbe assolutamente scegliere di fare.

Ma prima di parlare della creazione delle campagne pubblicitarie, che mi riservo di trattare in un articolo a parte, vediamo insieme come fare ad ottimizzare la tua pagina social per i tuoi utenti.

Come ottimizzare la tua pagina social

Per prima cosa la pagina deve riportare tutte le informazioni che riguardano il tuo business ed i prodotti/servizi che offri: la presentazione deve essere scritta in modo avvincente e fare in modo che ogni tipo di prodotto possa essere conosciuto..

Una volta creata la base della pagina social, devi capire come devono essere strutturati i diversi tipi di contenuti. Questa operazione purtroppo non è descrivibile in nessun manuale. Dipende dalla tua nicchia specifica, dalle abitudini quotidiane del tuo target di utenza e simili. Comunque, alcuni punti chiave che puoi tenere a mente sono questi:

  • Studia e produci contenuti che suscitino emozioni nei tuoi utenti (non importa che siano emozioni positive)
  • Cerca di non esporti politicamente. Stiamo facendo business, non politica o propaganda religiosa. Dobbiamo risultare lindi ed immacolati verso tutti i nostri potenziali clienti.
  • Cura la grafica dei tuoi post. Se non sei del mestiere, utilizza Canva o altri servizi simili per creare i tuoi post.
  • Posta con costanza. Non lasciare che la tua pagina cada mai nel dimenticatoio.
  • Rispondi sempre ai commenti dei tuoi followers sulla tua pagina.
  • Evita i lunghi discorsi. Le persone oggi cercano informazione rapida e diretta, senza giri di parole.

Il segreto per avere successo sui social consiste nel pubblicare sulla tua pagina tante informazioni, fornite in piccole, in merito ai tuoi prodotti o servizi, contestualizzandole con le reali esigenze dei tuoi utenti.

La newsletter

Altro tipo di strumento molto importante che deve essere tenuto in considerazione per incrementare le vendite è rappresentata dall’utilizzo della newsletter.

L’interfaccia di Mailerlite, un popolare servizio per la gestione di newsletter e mail automation

Questo genere di strument, molto spesso, non viene utilizzata perché ritenuto di vecchia generazione o comunque poco efficace.

Niente di più sbagliato!

Ebbene, la newsletter è ancora oggi uno strumento molto interessante che deve essere sfruttato con grande cura e precisione dato che, se sfruttato bene, può portare alla conversione di un gran numero di utenti all’acquisto.

Ci sono almeno tre modi in cui la newsletter può essere efficacemente sfruttata nel 2020:

  • Upsels: inviamo agli utenti che hanno già acquistato i nostri prodotti in pacchetto base delle offerte mirate per vendergli un aggiornamento alla versione premium.
  • Cross-sels: Sfruttiamo l’idea del “chi ha comprato comprerà ancora” per invogliare i nostri clienti paganti ad acquistare altri dei nostri servizi o prodotti.
  • Conversione: si invitano gli utenti a lasciare la propria email in cambio di un materiale gratuito (tipicamente un ebook o un piccolo videocorso) e successivamente si cerca di convertire questi utenti non paganti in utenti paganti grazie ad una campagna di email marketing.

Personalmente, grazie alla mia newsletter riesco a vendere diverse copie dei miei corsi ogni mese.

Come strutturare una buona newsletter

La newsletter deve essere strutturata per fette di potenziali clienti, in maniera tale che ognuna possa essere colpita nel punto debole, se così si può definire l’interesse palesato per una determinata categoria di prodotti.

Quasi tutti gli strumenti per la gestione delle newsletter (ti segnalo MailerLite e Mailchimp), ti permettono infatti di dividere i tuoi utenti in Liste, in modo da applicare su ogni diversa lista una strategia di email marketing personalizzata.

Nel mio caso, gli utenti si iscrivono direttamente dal blog o dalle pagine dei miei videocorsi. I form che gestiscono le iscrizioni alla newsletter sono impostati per assegnare ogni utente alla giusta lista, in modo da potergli inviare le giuste email in base al corso che hanno già acquistato.

Analogamente a come faccio io, cerca anche tu di studiare quali sono le passioni dei tuoi utenti in maniera tale tu possa riuscire a creare una mail che ti consenta di attirare l’attenzione e di invogliare al completamento dell’acquisto.

  • Parla delle tue promozioni
  • racconta le storie dei clienti che hanno acquistato il tuo prodotto
  • crea dei video da inviare ai tuoi abbonati
  • utilizza qualunque altra strategia ti venga in mente per convertire all’acquisto i tuoi lettori.

Ogni mail deve essere sempre diversa da quella precedente e ricordati di premiare anche coloro che effettuano acquisti e visite maggiori, con sconti e promozioni creati appositamente per loro.

L’utilizzo delle piattaforme di vendita esterne

A seconda del tipo di servizio o bene digitale che offri, potresti avere o meno la possibilità di promuoverti anche su piattaforme esterne al tuo sito personale.

La Home Page di Fiverr

Questi siti ti permettono di inserire un’inserzione relativa al tipo di prodotto che vuoi vendere, creando una scheda prodotto specifica nella quale vengono indicate tutte le diverse specifiche tecniche relative allo stesso.

Nel caso di servizi professionali, al giorno d’oggi la fa da padrone Fiverr, un portale in cui ogni venditore può pubblicare le sue Gig (il termine usato per indicare i servizi offerti) e ricevere richieste da parte degli utenti del portale, in cambio di una piccola commissione sulla vendita.

Grazie a questo genere di portali, è possibile ottenere una grande visibilità specialmente se il prodotto e la sua relativa scheda vengono realizzate in ottica SEO e tramite tecniche di Copywriting persuasivo (possiamo aiutarti noi in caso).

Migliori strumenti per vendere online: conclusioni

Come avrai avuto modo di notare, ci sono diversi strumenti che puoi utilizzare per aumentare le vendite del tuo prodotto o servizio digitale.

Ricorda sempre che per ogni strumento che andrai ad utilizzare dovrai effettuare uno studio accurato, in modo da poterne cogliere a pieno tutte le potenzialità che lo specifico strumento ti mette a disposizione.

Il mio consiglio è quello di lavorare un passo alla volta, inserendo pian piano tutti gli strumenti o servizi che vorrai andare ad utilizzare per promuovere il tuo business online nel migliore dei modi.

Anche per questo articolo siamo arrivati alla fine. Io concludo ricordandoti che per qualunque dubbio, richiesta o perplessità puoi sempre contare sul mio servizio di consulenza via Skype, con cui potrò aiutarti a risolvere ogni tuo dubbio relativo al tuo business.

Filippo Calabrese
Filippo Calabrese
Sviluppatore e designer web. Ho iniziato ad interessarmi di SEO e Digital Marketing fin da giovanissimo ed ora aiuto i miei clienti ad elaborare una strategia efficace che gli permetta di far crescere ed affermare la propria presenza online.

Comments are closed.

Preventivo Gratuito