Come creare un blog con WordPress in meno di un’ora
Settembre 10, 2018
SEO Checklist per la stesura di contenuti di valore
Settembre 10, 2018

Come scrivere articoli che generino traffico per emergere dal mare della rete

Scrivere articoli che generino traffico sul tuo blog non è una passeggiata e senza dubbio te ne sarai accorto anche da solo.

La rete è talmente piena di materiale che emergere può risultare molto difficile se non hai le idee chiare su quello che stai facendo.

In questo articolo voglio darti qualche dritta riguardo allo scrivere articoli che generino traffico verso il tuo blog. Vedremo cosa funziona veramente e cosa dovresti sfruttare maggiormente, specialmente se hai iniziato da poco a scrivere sul tuo nuovo blog.

Generare traffico con i tuoi articoli: qualche consiglio utile

Vediamo adesso insieme alcuni consigli che puoi cominciare a mettere in pratica fin da adesso per la redazione dei tuoi articoli in modo da migliorare le tue performance in termini di traffico.

Rispondi alle domande del tuo pubblico

Gli utenti della rete cercano costantemente soluzioni ai loro problemi. Scrivere articoli in grado di aiutare i tuoi lettori nella risoluzione dei problemi legati alla tua nicchia ti farà senza dubbio aumentare il traffico verso il tuo sito.

A seconda della tua nicchia personale, potrai sbizzarrirti nello scrivere decine di guide diverse.

Se parli di fotografia, ad esempio, potresti scrivere una bella guida in cui spieghi ”come pulire efficacemente gli obiettivi della reflex senza danneggiarli”.

Scrivi di argomenti che ti appassionano davvero

Non importa il numero di articoli che scrivi sul tuo blog se quello di cui parli non ti appassiona davvero. Un utente è perfettamente in grado di comprendere se il testo che ha davanti è stato redatto da un appassionato del settore o da un semplice blogger che ha scritto quel testo solo perché doveva.

Scrivere di argomenti che ti appassionano è la regola principale per ottenere dei testi di qualità e dare continuità al tuo lavoro. Altrimenti, ti troverai ad abbandonare il tuo progetto di blogging dopo qualche settimana.

Usa la strategia Long Form

Studi approfonditi effettuati da vari blogger e professionisti SEO hanno messo in evidenza il fatto che i contenuti più lunghi vengono indicizzati meglio da parte dei motori di ricerca. Questo vuol dire che quando scrivi i tuoi articoli dovresti cercare di pubblicare articoli in forma lunga, almeno 400-500 parole, in modo da permettere ai motori di ricerca di indicizzarli nel modo corretto.

Pubblica guide e materiale gratuito per i tuoi utenti

Le guide online generano senza dubbio la maggior parte del traffico della rete (dopo gatti e ragazze, si intende). Pubblicare guide targettizzate sulla base della tua Buyer Persona può farti acquisire in poco tempo molto traffico, a patto che tu scriva in modo chiaro e coinciso.

Pubblicare del materiale gratuito è un altro ottimo modo per farti conoscere. Potresti rendere disponibili gratuitamente i PDF delle tue guide, ovviamente aggiungendo in fondo un link all’articolo originale sul tuo blog.

Ricorda che Google indicizza anche i PDF nella rete e per questa ragione, se qualcuno pubblicherà in giro i tuoi PDF, condividendoli con i suoi amici o su altri siti web, otterrai anche dei comodi backlink.

Sfrutta le parole chiave giuste

Quando scrivi i tuoi articoli, dovresti sempre fare attenzione alla scelta delle parole chiave da inserire nei tuoi heading (leggi l’articolo linkato se non sai come utilizzarli).

Utilizza sempre il Google Keyword Planner per scegliere accuratamente le parole chiave con concorrenza minore su cui è più facile posizionarsi in prima pagina.

Sfrutta la coda lunga

Più precisamente, cerca di utilizzare anche le parole chiave di coda lunga all’interno dei tuoi articoli. Una parola chiave a bassa concorrenza con 100 ricerche medie mensili su Google è perfetta per essere utilizzata nel tuo articolo, a patto ovviamente che corrisponda al topic che stai trattando.

Imposta correttamente gli heading dei tuoi articoli

Impostare correttamente la gerarchia di heading dei tuoi articoli è fondamentale per permettere agli utenti della rete di trovarli agevolmente.

Se hai dubbi in materia, ti invito a leggere questo mio articolo in cui ti spiego come utilizzarli al meglio.

Non pubblicare materiale pirata o articoli copiati da altri blog

Google ed in generale tutti i motori di ricerca odiano i contenuti duplicati. Evita di pubblicare materiale copiato o piratato nel modo più assoluto! Rischi penalizzazioni talmente elevate in termini di SERP da rendere vano tutto il buon lavoro fatto fino ad ora.

Segui il tuo piano editoriale alla lettera

Attenersi al tuo piano editoriale è fondamentale per aiutarti a generare traffico con i tuoi articoli. Se decidi di affrontare un argomento quando stendi il tuo piano editoriale, rispettare questa scelta ti porterà automaticamente a sviluppare quell’argomento sotto diversi punti di vista e questo consentirà al tuo blog di posizionarsi in SERP con una vastità di parole chiave legate a quell’argomento. A patto che tu abbia scelto le parole chiave giuste!

Affronta un solo argomento con una serie di articoli ad esso correlati

Scrivere di un argomento vasto non è facile ma può aiutarti a scrivere una bella serie di articoli in grado di portare moltissimo traffico verso il tuo blog.

Se sei uno sviluppatore, una serie di articoli sul “creare un portale web con Laravel 5” articolata magari su una quindicina di articoli potrebbe farti fare il botto in termini di traffico. (Non scherzo, Laravel è una parola chiave a ha concorrenza 0. Se sviluppi in Laravel, facci un pensierino).

Promuovi il tuo blog nei canali social

Sfrutta i social network per promuovere i tuoi articoli. Se non lo hai ancora fatto, crea una pagina per il tuo blog e comincia a pubblicarci sopra del materiale.

Quando avrai ottenuto i primi like alla pagina, comincerai a vedere i risultati.

Non fermarti

Continua sempre a scrivere. Maggiore è il materiale di qualità presente all’interno del tuo blog e maggiore è la reputazione che Google e simili attribuiranno al tuo blog. Per questa ragione, concentrati sempre sulla stesura di materiale di qualità e non scoraggiarti se durante i primi mesi non otterrai grandi risultati.

Ricorda, i frutti arrivano col tempo e con il lavoro sodo!

Filippo Calabrese
Filippo Calabrese
Sviluppatore e designer web. Ho iniziato ad interessarmi di SEO e Digital Marketing fin da giovanissimo ed ora aiuto i miei clienti ad elaborare una strategia efficace che gli permetta di far crescere ed affermare la propria presenza online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Candida progetto